Il bagnetto al neonato è un momento di intimità molto speciale per i genitori, da considerarsi come una vera e propria coccola. Non è solo un’attività necessaria per la pulizia del bimbo, ma si tratta di una vera e propria routine in grado di rafforzare il legame con il piccolo e creare un attimo di relax e complicità.

 

Il bagnetto ricrea l’ambiente in cui il piccolo ha vissuto per 9 mesi, e l’acqua della giusta temperatura sarà come il liquido amniotico che lo ha avvolto e fatto sentire al sicuro

Ma veniamo al dunque, quali strumenti e prodotti servono per fare il bagnetto?

 

Bagnetto al neonato: cosa serve

 

Per un bagnetto perfetto e soprattutto sicuro sono necessari:

  • vaschetta
  • cuscino per vaschetta
  • termometro digitale
  • prodotti specifici per il bagno
  • olio o crema
  • panno morbido

 

Come fare il bagnetto al neonato

 

Una volta provvisti del necessario, si può iniziare con il bagnetto in se. 

Innanzitutto, bisogna assicurarsi che la stanza abbia una temperatura né troppo alta né troppo bassa, così da evitare sbalzi termici e possibili raffreddori. La vaschetta è essenziale che sia dotata dell’apposito cuscinetto, così da ridurre il rischio di scivolamento e dare supporto al bebè.

Successivamente, riempire la vaschetta con acqua, non troppa, e misurarla con l’apposito termometro digitale. Ostetriche e esperti sanitari consigliano una temperatura tra i 32° e i 35° gradi, in quanto la pelle dei bambini è molto sensibile e troppo alta potrebbe generare ustioni.

Altra cosa importante è disporsi su un ripiano in cui i prodotti essenziali per il bagnetto (shampoo, bagno schiuma, o altro) siano vicini e dunque facili da prendere. 

La presa sul piccolo deve essere concreta, tenendo la nuca più sollevata rispetto al corpo e facendo attenzione alle gambine. Durante il bagnetto si possono fare le coccole, comunicare e usare dei giochini, così da stimolare sempre il bebè. 

Lavare il corpo dall’altro (testa, collo) verso il basso, senza fare pressione nelle zone delicate, quali le orecchie e gli occhi. 

Infine, prendere il bimbo ed avvolgerlo con un panno tiepido e procedere tamponando affinché l’asciugatura sia perfetta.

Applicare successivamente cremine ed oli.

 

Quando fare il bagnetto al neonato

 

Non c’è una regola standard sull’orario migliore per fare il bagnetto. Potrebbe essere la mattina, se si ha il tempo, prima della poppata oppure successivamente a questa. Bisogna innanzitutto adeguarsi all’orario del bebè e farlo quando non è troppo agitato, soprattutto se non gradisce troppo essere immerso in acqua.

Importante è poi creare una routine, un’abitudine così da facilitare il momento del bagnetto. Ad esempio, dopo la poppata e prima della nanna potrebbe essere il momento perfetto: il bimbo ha soddisfatto i suoi bisogni necessari ed è pronto a ricevere altre coccole. 

Essendo il bagno un momento di relax, questo potrebbe aiutarlo a distendersi e tranquillizzarsi, preparandolo dunque al momento della nanna.

 

Prodotti consigliati

 

Nel nostro shop abbiamo selezionato alcuni prodotti che sono utilissimi per il momento del bagnetto. 

  • Vasca da bagno per bambini digitale 3 in 1: vasca, bilancia digitale e termometro.  Oltre al bagnetto, permette di pesare facilmente il neonato e di poter controllare costantemente la temperatura dell’acqua.

vaschetta per bagnett neonato

  • Vasca da bagno pieghevole con termometro digitale incluso. è regolabile e pieghevole per adattarsi ad ogni spazio, anche il più ristretto.

vaschetta da bagno neonati regolabile

  • Cuscino per vaschetta da bagno. Morbido e confortevole al tatto, ricrea la posizione adatta che il bambino deve mantenere all’interno della vasca da bagno, ovvero con la testa elevata. Inoltre, è stabile e antiscivolo, la fibbia super resistente fa si che il bagnetto sia super sicuro e protegge la colonna vertebrale.


cuscino per vasca da bagno per neonati


Ultimi consigli

 

Alcune raccomandazioni finali riguardano l’attenzione da mantenere. E’ essenziale infatti non allontanarsi dalla vaschetta perché il rischio di annegamento è molto alto, anche se l’acqua è pochissima. 

Sempre come avvertenza, non serve pulire in profondità le orecchie altrimenti si potrebbe creare un tappo di cerume dannoso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *