Secondo le nostre neomamme uno dei momenti più emozionanti post partum è l’allattamento al seno, un gesto d’amore che rafforza il legame tra i due.

Devi sapere che la maggior parte dei bambini non ha bisogno di nessun altro cibo o bevanda fino a sei mesi di età.

Il latte materno è l’alimento che la natura ha disposto per il neonato, completo dal punto di vista nutrizionale.

Nonostante l’allattamento al seno sia un processo totalmente naturale, nei primi giorni potreste entrambi avere bisogno di imparare che cosa fare, le nostre ostetriche partner ci svelano alcuni “segreti” per aiutarvi a gestirlo al meglio.

 

Allattamento al seno: quale posizione assumere?

In realtà non esiste una posizione precisa da assumere durante l’allattamento al seno, l’importante, continuano le esperte, è mettersi comode.

Se allatti da seduta:

  • mantieni la schiena eretta e assicurati di avere un sostegno morbido dietro le spalle, così da rilassarti;
  • potrebbe essere utile porre sotto i piedi un libro spesso o uno sgabello;
  • tieni vicino dei cuscini da porre sulle ginocchia per sostenere le braccia o il bambino.

Se allatti da distesa:

  • mettiti su un fianco e appoggia la testa e la spalla su un cuscino;
  • posiziona un altro cuscino tra le gambe.

Le mamme di Babytech ti consigliano il migliore cuscino ergonomico per allattamento.

Acquistalo sul nostro store online, non potrai farne a meno, parola di mamma!

 

cuscino ergonomico per allattamento al seno

Cuscino ergonomico per allattamento al seno

 

Come attaccare il bambino al seno? 

Le 3 fasi fondamentali per l’allattamento al seno:

  • il bambino deve essere molto vicino a te, attacca la sua pancia al tuo corpo;
  • direziona il suo nasino o il labbro superiore di fronte al capezzolo;
  • fai sempre in modo che non debba faticare per raggiungere il tuo seno; non avvicinare il seno verso di lui, avvicina lui verso il seno.

L’allattamento al seno è magnifico ma potrai trovarti in situazioni nella quale non ti sarà permesso allattare, ti consigliamo una soluzione alternativa.

 

Quando e perché usare il tiralatte durante l’allattamento al seno?

In specifiche situazioni potrà essere necessario dover ricorrere all’uso di un tiralatte per conservare il tuo latte.

Vediamole:

  • separazione temporanea dal bambino causa lavoro;
  • aumentare la produzione di latte;
  • utilizzo di farmaci per la quale sia sconsigliato l’allattamento;
  • il bebè si rifiuta di attaccarsi al seno;
  • stai soffrendo di ingorgo mammario o tensione al seno.

Fortunatamente la tecnologia è dalla nostra parte, non occorre più tirare il latte manualmente, ma possiamo comodamente usare il tiralatte elettrico.

Babytech propone, a tutte le mamme, uno dei migliori tiralatte, consigliato dalle ostetriche nostre partner.

Prodotto pensato per le mamme che non possono allattare e utile per tutte coloro che non vogliono allattare al seno ma preferiscono utilizzare metodi alternativi.

Acquistalo sul nostro shop online.

Tiralatte elettrico

 

Temi che mettendolo in funzione il tuo bimbo si svegli?

La maggior parte dei tiralatte sono rumorosi, ma questo non lo è grazie al suo pratico touch screen.

Parliamo di un prodotto sicuro grazie al materiale siliconico, dotato di comodo cavo USB per permetterti di caricarlo in ogni situazione, sia fuori che dentro casa.

 

Raccomandazioni sull’allattamento con tiralatte

 

Le nostre esperte si raccomandano di lavare accuratamente le mani pre e post estrazione e di pulire e asciugare tutti gli elementi del tiralatte, questo eviterà la proliferazione dei batteri.